estetica_b_006

3) Analisi del sorriso del paziente e proposta delle migliorie possibili

Estetica in odontoiatria.

estetica_a_001

Il tema Estetica viene trattato nei seguenti 8 Files.

1) Introduzione all’Estetica in Odontoiatria.
2) Nozioni di estetica del sorriso utili al paziente.
3) Analisi del sorriso del paziente e proposta delle migliorie possibili.
4) Manufatti estetici realizzati dall’ odontoiatra direttamente sul dente (compositi, faccette in composito, sbiancamento dei denti).
5) Protesi estetiche eseguite nel lab. Odontotecnico, su ricetta dell’odontoiatra, e da questi adattati e poi consegnati, al paziente con denti.
6) Protesi estetiche eseguite nel lab. Odontotecnico, su ricetta dell’odontoiatra, e da questi adattati e poi consegnati, al paziente senza denti (protesi totale ovvero “dentiera”).
7) Estetica rosa (delle gengive).
8) Cosmetica, ovvero vezzi giovanili.

3) Analisi del sorriso del paziente e proposta delle migliorie possibili.

Quando un paziente va dall’odontoiatra può essere motivato da problematiche mediche (dolore di denti, ascessi, disturbi muscolari e articolari, difficoltà di masticazione per inefficienza dell’apparato masticatorio), per una semplice visita di controllo , per effettuare la seduta periodica di igiene orale oppure spinto dall’esigenza di migliorare l’Estetica del proprio sorriso.

Se la motivazione è quest’ultima, oltre alle normali procedure della visita di base, consistenti in un esame clinico dei denti e delle mucose orali, un esame radiografico panoramico integrato da radiografie endoorali laddove esistano dubbi, esame della funzione della articolazione temporo mandibolare e della funzione muscolare, si provvederà molto semplicemente allo studio della Estetica mediante:

A) Esame fotografico:

1) del viso,
2) del profilo,
3) della zona labiale senza sorriso (labbra competenti)
4) del sorriso accennato e
5) del sorriso aperto
6) della dentatura con apribocca e
7) del dettaglio del gruppo incisivo,

B) Rilievo delle impronte delle due arcate per studiare meglio la bocca con comodo, dopo che il paziente è tornato a casa.

In seconda seduta si tireranno le fila delle analisi effettuate consigliando le soluzioni possibile per ottimalizzare:

  • Forma, posizione e colore dei denti,
  • Forma, posizione e colore delle gengive (papille e parabole),
  • Rapporti tra le arcate dentarie e le labbra (giusto sostegno dall’interno),
  • Eventuali ulteriori trattamenti dei tessuti molli da effettuare dal chirurgo plastico.

In base a quanto esposto nel file 2, si analizzerà il sorriso e si valuterà assieme al paziente cosa vorrà migliorare.

estetica_b_002 estetica_b_003 estetica_b_004 estetica_b_005 estetica_b_006 estetica_b_007 estetica_b_008

Curiosità: i 6 denti incisivi erano stati da me rimodellati e ricostruiti 26 anni fa, con i materiali di allora: siamo nel 2010!

Una analisi del caso veloce:

  • ricoprire (eventualmente) chirurgicamente i colletti dell’incisivo laterale e del canino superiori di sinistra,
  • rimodellare il canino di destra troppo verticale, appiattendolo un po’ in basso,
  • allungare il canino di sinistra di ½ millimetro,
  • accorciare di 1 millimtero il primo premolare di sinistra,
  • allungare di ½ millimetro i due incisivi centrali,
  • accorciare l’incisivo laterale di sinistra (destra guardando).